Home

È fresco di stampa il secondo numero della rivista Scenari, edita da Mimesis Edizioni. Sono felice di interpretare una ulteriore apertura della rivista, solitamente dedicata a temi filosofici, sociali e politici. Al suo interno curo una sezione dedicata alla storia e alla critica d’arte, dal titolo “La cassetta degli attrezzi. Strumenti, metodi, collaborazioni della storia dell’arte”, con testi, oltrechè miei, di Lara Conte, Emanuele Pellegrini e Christian Caliandro. Buona lettura!

Annunci

Immagine 6
Vorrei provare a definire in modo nuovo ciò che intendiamo (o che potremmo intendere) per “arte contemporanea”. Mi riferirò a esperienze qualificate attualmente in corso a livello internazionale, alternerò punti di vista descrittivi e prescrittivi e cercherò di situarmi nel punto di intersezione tra pratiche estetiche e politiche della cittadinanza, sul piano delle iniziative per la legalità, il lavoro qualificato, la difesa dell’ambiente, l’impresa sociale, la trasmissione dei saperi. La produzione di oggetti voluminosi, luccicanti e dispendiosi non è (non deve essere) criterio esclusivo o vincolante. Né debbono esserlo i megabudget.

Ne scrivo in: Scenari, qui.

Zurbaran, San Francesco, s.d., Lyon, Musée des Beaux Arts, part

Come cambia la storia dell’arte? E qual è il suo rapporto con il miglior giornalismo culturale? Ne scrivo @Scenari_Mimesis qui.

Francesco-Vezzoli,-Vezzoli-primavera_estate,-2014,-Museo-Bardini_Museo-Casa-Martelli_Museo-Bellini,-Firenze-(PittiImmagine)_2

Sono davvero lieto di dare inizio oggi alla collaborazione con una rivista on line che considero tra le più interessanti della scena editoriale attuale,
@Scenari.

Scrivo di arte italiana contemporanea qui.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: