Home

#PieroManzoni

20/11/2014

1_Piero-Manzoni,-Achrome,-1959 copia

La mia tesi? Ritengo che esista una cesura netta tra il primo e il secondo Manzoni, e cioè tra l’artista “orfico-metafisico” degli Achromes da un lato (dei primi Achromes: 1957-1959), bene inscritto nella tradizione modernista italiana; e l’an-artista (performativo e New Dada) delle Linee, dei Fiati e delle Merde dall’altro. Una cesura non del tutto autodeterminata e che interpreta importanti mutamenti geopolitico-culturali.

La conoscenza manzoniana del New Dada newyorkese è a mio avviso indiretta e fascinosamente spuria: passa per il racconto (o la leggenda) forse persino più che per la conoscenza diretta di una riproduzione  a stampa. Si avvale di testimoni d’eccezione: via Roma e via Milano.

Nell’uno e nell’altro caso Manzoni non è l’artista descritto da Germano Celant in chiave International Style (#pro-export).

Il mio contributo più recente alla conoscenza di #PieroManzoni qui.

Annunci

Humanities

1_Piero-Manzoni,-Achrome,-1959 copia

_Doppiozero, 7.3.2014, qui

Gli “Achromes” di Piero Manzoni. Ne scrivo oggi su Doppiozero, provando a richiamare l’attenzione su un’inedita complessità di elementi fantastici, genealogici, geografico-culturali che le interpretazioni correnti, condotte in chiave concretista e “materiologica”, non riescono a cogliere né a tematizzare.

“…Si getta un amo perché ci si attende che il pesce abbocchi. All’anello si lega un cane, una barca, una sporta della spesa. Si cerca un gancio ogni volta che dobbiamo appendere alla parete un quadro o un vestito. Che cosa potrà mai rivendicare un Achrome, o trattenere presso di sé?…”

View original post

1_Piero-Manzoni,-Achrome,-1959 copia

_Doppiozero, 7.3.2014, qui

Gli “Achromes” di Piero Manzoni. Ne scrivo oggi su Doppiozero, provando a richiamare l’attenzione su un’inedita complessità di elementi fantastici, genealogici, geografico-culturali che le interpretazioni correnti, condotte in chiave concretista e “materiologica”, non riescono a cogliere né a tematizzare.

“…Si getta un amo perché ci si attende che il pesce abbocchi. All’anello si lega un cane, una barca, una sporta della spesa. Si cerca un gancio ogni volta che dobbiamo appendere alla parete un quadro o un vestito. Che cosa potrà mai rivendicare un Achrome, o trattenere presso di sé?…”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: